NOCTE MATERASSI: Il Feng Shui

 

 

LA CAMERA DA LETTO E COME POSIZIONARE L'ORIENTAMENTO DEL LETTO.

 

Il Feng Shui, antica disciplina di origine taoista, ausiliaria all’architettura ed interpretazione  pratica della geomanzia occidentale, ci aiuta a comprendere la relazione che corre tra l’individuo nello spazio, declinando i rapporti tra spazi pieni e vuoti, tra esposizione ai raggi solari o lunari e orientamenti verso i punti cardine del pianeta terra.

 

Il letto è il mobile che più di ogni altro oggetto della casa rappresenta il collegamento più intimo e più forte alla propria energia personale. Il luogo del riposo che veicola il sogno, lo spazio intimo e riservato che fa largo a quella magica onda di pensieri in cascata, che ci riconnette col nostro essere bambini, mai del tutto cresciuti ed anticamera del sonno, ha tuttavia le sue peculiarità, affinché possa assolvere correttamente alla sua funzione. Esistono un metodo secondo il Feng Shui su come posizionare il letto all’interno della camera da letto e delle regole basi da seguire:

- Evitare che la stanza comunichi con il bagno. Questo diminuisce l’energia del locale notte.

- Evitare che la stanza sia sopra un garage. Nel garage sono presenti masse metalliche.

 

Se questo non fosse possibile, bisogna cercare dei semplici rimedi come: colorare la porta del bagno del colore del muro e spostare le grosse masse metalliche dal garage.

La camera da letto deve essere arredata non utilizzando mobili alti o che ingombrino di fronte o lateralmente il letto.

Gli arredi devono avere forme morbide, curvilinee, senza spigoli sopratutto nei punti di passaggio. I colori devono essere “rilassanti” come i colori pastello e delicati. Non devono essere colori vivaci. Evitare anche di utilizzare colori come il nero e il rosso. Se si hanno complementi come specchi od oggetti riflettenti è bene provare a coprirli.

Scegliere come orientare la camera da letto

La camera da letto va orientata verso nord. Se non è possibile, è meglio cercare di rendere la stanza fresca magari creando ombra. Inoltre, sarebbe meglio se non è esposta verso luoghi rumorosi come su una piazza o su una strada di grande passaggio. In ogni caso le pareti vanno isolate sia termicamente sia acusticamente con i materiali usati nella bioedilizia.

La posizione del letto secondo il feng shui per dormire meglio

Il letto non va posizionato in spazi senza luce naturale o in zone anguste e chiuse o in soppalchi ciechi e bassi. Si può ovviare a questo problema mettendo delle luci, colori, tende, campiture in modo da allargare o innalzare lo spazio.

La posizione del letto nella stanza deve essere coerente rispetto alla stanza e alle sue proporzioni: se siamo in soffitta occorre  metterlo nelle parti meno oppressive.

Le travi a vista non devono essere troppo basse e che non possono tagliare orizzontalmente il letto. Occorre quindi mettersi al di fuori delle travi, usare un letto a baldacchino o mettere un lenzuolo sopra al letto attaccato alle travi in questione.

Dopo aver trovato la corretta posizione del letto è bene mettere il letto con la testiera a Nord: una ricerca medica tedesca ha rivelato che riposando nella posizione giusta si aumenta del 7% la fase rem del sonno, che è quella deputata al vero riposo.

Inoltre la testata del letto va appoggiata al muro. La testata deve essere protetta da un muro pieno senza finestre e fuori dell’asse della porta; va messa verso il muro con altezza maggiore in modo che chi dorme abbia uno spazio di “respiro” sopra la testa. È meglio evitare di avere la testiera del letto sul muro adiacente allo scarico del bagno, ad un televisore o ad altre fonti di rumore. Occorre quindi insonorizzare la parete del bagno con materiali naturali (sughero, materiali in fibra di legno ecc.). Il letto non deve essere “tagliato” dalla linea che congiunge la porta con la finestra, infatti il letto non deve dare i “piedi” alla porta. Se non si può spostare il letto in posizioni favorevoli bisogna metterlo in modo che la linea porta-finestra percorra la parte dei piedi e non la testa.

Il letto ideale secondo il Feng Shui

Il letto ideale per i maestri del Feng Shui dovrebbe essere dotato di alcune caratteristiche che riguardano 3  sue parti fondamentali: testata, materasso e altezza delle gambe.

Testata è il simbolo della protezione e del sostegno che necessita la nostra mente, che dormendo è sottoposta ad una serie di riparazioni della sua energia. Le migliori testate sono, così, in materiali naturali come il legno e solide, oppure imbottite per favorire il delicato abbraccio di Morfeo.

Materasso è l’asse portante della dottrina del riposo e ha la funzione di agevolare un sonno rilassato e che elimini le resistenze. Il termine materasso deriva dall’arabo e significa “posarsi su”. Se da questa cultura se ne ricava la funzione di cuscino avvolgente, se ne comprende anche come dalla sua ergonomicità, rintracciabile oggi nei materassi che si adattano alla forma del corpo, senza opporre frizioni sinonimo di fastidio ed energie negative, dipenda il riposare bene. Chi riesce a riposare bene di notte, godrà di maggiore salute durante il giorno.

Altezza del letto rappresenta, infine, il coronamento finale al compimento dell’equilibrio energetico. Le gambe del letto, è preferibile, che abbiano un’adeguata altezza, affinché l’energia individuale sia libera di fluire dal nostro corpo sia verso l’alto, che appunto verso il basso, senza che possano essere assorbite od ostacolate dal pavimento stesso.

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© NOCTE srl Unipersonale Viale A. MANZONI 9/A - 41012 CARPI Partita IVA: 03871250274